Calcola la tua tariffa oraria da freelancer – Scarica qui il calcolatore della tariffa oraria!

Il nostro calcolatore delle tariffe orarie ti aiuterà a stabilire il giusto prezzo orario come consulente indipendente. Quando sei un lavoratore autonomo, devi considerarti come una piccola impresa e la tua tariffa oraria è, per una serie di ragioni, completamente diverso dal salario orario di un lavoratore dipendente a tempo indeterminato. Se sei appena passato da questo tipo di carriera a quella di consulente indipendente, non confrontare il tuo stipendio orario che prendevi da dipendente con quella che dovresti usare come lavoratore autonomo.

Diamo un’occhiata a cosa bisogna prendere in considerazione prima di decidere la tariffa oraria. L’obiettivo è quello di avere una tariffa che sia abbastanza alta da creare un business sostenibile per la tua azienda personale, pur continuando a offrire i tuoi servizi ad un prezzo competitivo ai potenziali clienti.

CALCOLA QUI LA TUA TARIFFA ORARIA DA FREELANCER!

Quale dovrebbe essere la tua tariffa oraria come lavoratore autonomo per eguagliare il tuo stipendio di dipendente a tempo indeterminato?

Diciamo che hai o hai avuto un solido stipendio annuo di 60.000 euro – 5.000 euro al mese.

Probabilmente, hai anche ricevuto contributi per la pensione, diciamo il 10%, o 6.000 euro all’anno

Questo equivarrebbe a un salario annuo complessivo di 66.000 euro.

Se prendi in considerazione ferie, malattia, ulteriore istruzione, ecc., un dipendente a tempo indeterminato che lavora 40 ore alla settimana nel Regno Unito lavora circa 1.800 ore all’anno. La percentuale di ore lavorative effettivamente fatturabili come lavoratore autonomo dipende sia da te che dal tipo di attività. In ogni caso, dovresti calcolare di passare almeno il 25 percento del tuo tempo in riunioni, offerte e amministrazione, tempo che non puoi fatturare. Se hai molti piccoli progetti, questo numero può essere più alto, mentre è più basso se lavori a tempo indeterminato su un lungo progetto in loco. Con un tasso di fatturazione del 75% del tempo, resteranno 1350 ore lavorative all’anno, dato che non lavori fino a tardi e prendi un numero standard di giorni liberi.

Se dividiamo 66000 per le 1350 ore di lavoro, supponendo di poterle fatturare tutte, dovresti applicare una tariffa oraria di 49 euro per eguagliare il salario precedente.

Però, non abbiamo ancora preso in considerazione le spese per attrezzature, amministrazione, contabilità, affitto, assicurazione e simili.

Questi costi dipendono in gran parte dalla tua configurazione specifica, quindi calcola i costi fissi previsti per la tua piccola impresa e aggiungili allo stipendio annuale a cui miri. Se fissiamo questo costo a 10.000 euro l’anno, allora dovrai avere una tariffa oraria di 56 euro per eguagliare il tuo stipendio precedente. Ovviamente, i costi aziendali possono essere sia molto più bassi che molto più alti, a seconda della configurazione.

Considera inoltre che potrebbe essere necessario pagare un’assicurazione sanitaria privata, che prima rientrava tra le mansioni del datore precedente.

RICEVI PROGETTI DA FREELANCER VIA E-MAIL

Come calcolare la tua tariffa oraria

Fondamentalmente, inizi con il tuo stipendio reale o desiderato come dipendente indeterminato, aggiungi i costi di gestione della tua attività e lo dividi per un numero realistico di ore fatturabili all’anno (ad esempio 1350 se prevedi di avere una settimana regolare di 40 ore ed essere in grado di fatturare 3 ore su 4). Ecco qui: la tua tariffa oraria. Abbiamo reso tutto più semplice per te e abbiamo creato un calcolatore della tariffa oraria che mostra la tariffa oraria, la retribuzione mensile (pertinente se si assume una posizione a tempo pieno) e il salario annuale.

 

Quali sono le tariffe orarie che fanno gli altri lavoratori autonomi nel tuo campo?

La tariffa oraria realistica ed equa dipende da molti aspetti: industria, domanda, livello di esperienza, ecc. Spesso i sindacati hanno tariffe guida (specialmente se si è in un campo dove è normale lavorare come freelancer) che possono darti un’indicazione dei prezzi sul mercato. Un’altra buona idea è usare la tua rete per indagare quanto si paga solitamente per servizi comparabili ai tuoi, o chiedere a chi ha un profilo simile al tuo quanto si fanno pagare per il loro lavoro.

Calcolatore della tariffa oraria per consulenti indipendenti

Abbiamo creato un calcolatore delle tariffe orarie per consulenti freelance. Ti guiderà attraverso i vari elementi da prendere in considerazione, in modo da poter facilmente fissare una tariffa oraria adeguata. Tieni presente che potrebbero esserci dei parametri che ti riguardano, che non abbiamo considerato, quindi il nostro calcolatore è solo indicativo.

Scarica il calcolatore delle tariffe orarie qui

Vuoi prosperare come libero professionista? Ricorda che gli stipendi non sono tutto!

Una carriera da libero professionista ha molti vantaggi, ma se non ti piace essere un lavoratore autonomo, non vale molto. La maggior parte degli specialisti IT che scelgono di lavorare come freelancer, ha il grande privilegio di specializzarsi proprio nell’area che ritengono più interessante e si mettono continuamente alla prova con nuovi progetti nel loro campo. Allo stesso tempo, in qualità di esperto consulente IT freelance, possono ottenere buone tariffe orarie e probabilmente hanno progetti sufficienti per fatturare gran parte del loro tempo, il che, nel complesso, significa uno stipendio annuo davvero solido.
Ma come lavoratore autonomo, devi anche piacerti essere libero e non far parte di un posto di lavoro o di una squadra fissi. Come consulente in loco, hai una squadra con cui lavori, ma solo per un un tempo limitato. Allo stesso tempo, come consulente indipendente, devi essere pronto a venderti su base continuativa, per essere sicuro di avere un buon flusso di attività che ti assicuri le sfide e i guadagni che stai cercando.

Se hai dubbi sul fatto che tu sia un consulente freelance, allora puoi fare il nostro test che ti dà un’indicazione di quanto tu sia deciso. Il test si basa sulla nostra esperienza decennale nel trovare consulenti indipendenti.

Mettiti alla prova – la carriera da freelancer è adatta a te?